Regolamento di istituto

Pistoia, 11 settembre 2018

                               Ai Genitori e agli Studenti della Sede, del Viale Adua e di Quarrata

   Estratto del regolamento Interno d’Istituto

   ENTRATE IN RITARDO

  • Gli studenti in ritardo sono ammessi in classe direttamente dal docente della prima ora non oltre le 08,10. Oltre tale orario gli studenti dovranno giustificare presso il Dirigente Scolastico o un suo delegato.
  • Tutti i ritardi per motivi personali devono essere annotati sul registro elettronico di classe ed essere giustificati sull’apposito libretto, entro il giorno successivo.
  • Gli ingressi in ritardo, per motivi personali, non possono essere più di tre per ogni periodo.
  • Non sono ammesse entrate in ritardo oltre l’inizio della seconda ora di lezione. In caso di motivi medici certificati l’ingresso non potrà comunque avvenire oltre l’inizio della quarta ora.
  • Nel caso di ritardo dei mezzi pubblici gli alunni sono tenuti, prima di entrare in classe, a ritirare un permesso di entrata da consegnare al docente in orario:

Sede centrale: Vicepresidenza: prof.ssa Borselli / prof. Tavilla

Portineria: sig.ra  Silvana Signorini

Le classi che sono dislocate nelle succursali dovranno rivolgersi al personale preposto:

Viale Adua:  prof.ssa Cimoroni/ prof. Gradi

Quarrata: prof. Rossi / prof.ssa Giannessi

USCITE ANTICIPATE

  • Le autorizzazioni all’uscita anticipata rivestono carattere di eccezionalità e debbono essere richieste al Dirigente Scolastico o a un suo delegato, all’inizio delle lezioni, tramite l’apposito libretto scolastico firmato dai genitori e depositato in portineria al momento dell’ingresso a scuola. Le uscite devono essere sempre annotate sul registro elettronico di classe dal docente in orario al momento dell’uscita.
  • Sono consentite quattro uscite anticipate nel corso dell’anno scolastico. Oltre alle quattro uscite consentite, soltanto in casi eccezionali, gli alunni potranno uscire con un genitore, o con una delega scritta da parte del genitore.
  • Nei giorni in cui vengono concesse Assemblee di Istituto non sono concesse uscite anticipate se non in casi del tutto eccezionali (malattie, visite mediche documentate) ed in presenza dei genitori.
  • Nel caso di interruzione dei servizi del trasporto pubblico preventivamente note o di impossibilità per la Scuola di organizzare l’attività didattica (ad es. scioperi del personale o impossibilità di sostituire docenti assenti) il Dirigente potrà concedere autorizzazioni all’uscita anticipata, o all’ingresso posticipato per il giorno successivo. Tali provvedimenti del Dirigente saranno notificati alle famiglie tramite la pubblicazione sul sito della scuola in tempo reale. Pertanto si invitano i genitori a consultare quotidianamente il sito della scuola.

GIUSTIFICAZIONE DELLE ASSENZE

  • Le assenze devono essere giustificate il giorno del rientro, eccezionalmente con valida motivazione, il giorno successivo, oltre tale termine allo studente saranno comminate sanzioni disciplinari (richiamo scritto), in quanto la non tempestiva giustificazione dell’assenza costituisce infrazione disciplinare.
  • Gli studenti che si sono assentati da scuola per oltre cinque giorni consecutivi (esclusi il sabato, la domenica e altri giorni di festività riconosciute dal calendario scolastico, solo se posti all’inizio o alla fine di tale periodo di assenza), saranno riammessi a scuola previa presentazione di un certificato medico in caso di malattia, o di autocertificazione dei genitori per assenze dovute a motivi di altra natura. Gli alunni maggiorenni potranno autocertificarsi.

USCITE DALLA CLASSE E INTERVALLO

  • Durante le ore di lezione gli studenti non possono uscire dalle aule, se non per necessità impellenti. In ogni caso non possono uscire dall’aula più studenti contemporaneamente. È vietata, di norma, l’uscita durante la prima di lezione ed in quelle successive agli intervalli.
  • Non sono consentite uscite dall’aula durante i cambi di lezione, se non per il tempo strettamente necessario ad effettuare lo spostamento in un’altra aula.
  • Durante gli intervalli gli studenti sono tenuti a rimanere nei locali della scuola, sotto la vigilanza del personale docente e ausiliario. Gli alunni devono rientrare puntualmente in aula al termine degli intervalli.
  • Gli studenti non possono spostarsi per nessun motivo dalla Sede centrale alla Succursale e viceversa se non accompagnati da un docente o da un custode.
  • L’abbandono non autorizzato dei locali della scuola, anche da parte degli studenti maggiorenni, costituisce grave infrazione disciplinare.

NORME GENERALI DI COMPORTAMENTO

Lo studente è tenuto ad un comportamento rispettoso e corretto nei confronti del personale dirigente, del personale docente e non docente nonché dei compagni di classe.

Lo studente è tenuto a contribuire al corretto utilizzo degli ambienti, delle attrezzature e degli arredi scolastici: ogni danno arrecato sarà ripagato dal responsabile o dall’intera classe nel caso in cui il responsabile del danno non venga individuato.

Lo studente è tenuto ad indossare abiti consoni all’ambiente in cui si trova: per ogni studente sono vietati i calzoncini corti, le maglie troppo scollate o stracciate, le gonne o i vestiti troppo corti. Pur nel rispetto della libertà personale sono sconsigliate pettinature troppo eccentriche che potrebbero, inoltre, impedire una corretta attività durante le lezioni di Scienze Motorie.

Non è consentito:

  1. Consumare alimenti o bevande durante le lezioni.
  2. Tenere acceso il cellulare o il tablet in aula se non autorizzati dal docente: ai trasgressori verrà comminato un provvedimento disciplinare (Il cellulare può essere utilizzato a ricreazione solo in casi di estrema necessità).
  3. Fumare in qualunque locale e spazio all’interno dell’Istituto, sul piazzale antistante l’entrata e nel giardino retrostante (sono previste sanzioni amministrative per i trasgressori).

La violazione di tali norme costituisce infrazione disciplinare.

 

La DIRIGENTE SCOLASTICA

Dott.ssa Prof.ssa Elisabetta Pastacaldi